Come arrivare a Bergamo Sotterranea

Esplorando le Meraviglie Sotterranee di Bergamo

Bergamo offre un’esperienza unica e affascinante per i visitatori in cerca di avventure fuori dagli schemi, esplorando i segreti nascosti sotto le sue strade e immergendosi nella storia ricca e variegata della città. La Bergamo Sotterranea è un tesoro da scoprire durante la tua visita a questa splendida città italiana.

Cosa si intende per Bergamo Sotterranea

Incastonata tra le colline e le Prealpi, Bergamo è celebre per la sua bellezza storica e architettonica, ed assieme a Brescia è stata la capitale italiana della cultura nel 2023. Ma c’è un mondo nascosto sotto i suoi antichi vicoli e piazze che attende di essere scoperto: si tratta di Bergamo Sotterranea.

Questa rete intricata di cunicoli, gallerie e cripte racconta la storia affascinante e misteriosa della città. Se siete appassionati di avventure insolite e di archeologia, dovete assolutamente esplorare questa parte di Bergamo. Ecco cosa dovete sapere prima di iniziare il vostro viaggio sotterraneo.

Cenni storici

Le origini di Bergamo Sotterranea risalgono all’epoca romana, quando vennero scavate le prime gallerie per scopi difensivi e di approvvigionamento idrico. Nel corso dei secoli, queste gallerie sono state ampliate e utilizzate per vari scopi, tra cui rifugi durante le guerre e nascondigli segreti durante le lotte di potere tra signori e repubbliche. Oggi, questa attrazione è una testimonianza vivente della storia tumultuosa della città.

Leggende popolari narrano anche di tunnel segreti che collegano luoghi lontani della città, utilizzati in tempi passati per scopi misteriosi e, talvolta, pericolosi. Racconti di fantasmi e presenze spettrali popolano l’immaginario collettivo, rendendo ancora più avvincente l’esplorazione di questo mondo sotterraneo.

Cosa Vedere nella Bergamo Sotterranea

  • Fontana del Lantro. Uno dei punti salienti della visita di Bergamo Sotterranea è la Fontana del Lantro, un incredibile sistema di cisterne che risale ad oltre mille anni fa ed ha una capacità massima di 400 metri cubi d’acqua. Questa cisterna è una meraviglia ingegneristica e un luogo affascinante da esplorare e si trova esattamente in fianco la Chiesa di San Lorenzo. Il suo funzionamento si basa su un complesso sistema di gallerie, vasche e cunicoli, che raccolgono l’acqua della sorgente del Lantro. I visitatori possono ammirare una struttura composta da colonne in pietra e volte ad arco che risalgono alla ricostruzione della Chiesa di San Lorenzo avvenuta nel 1500.
  • Il Cammino delle Mura è un affascinante percorso che consente di esplorare i sotterranei delle mura veneziane, vero e proprio scrigno di storia e mistero. Attraversando i cunicoli, si può rivivere l’atmosfera di tempi passati, immaginando le gesta degli antichi difensori della città. Oltre alle mura si possono percorrere le antiche gallerie difensive che una volta proteggevano la città dalle invasioni nemiche. Attraverso questi passaggi bui e stretti si possono visitare anche le famose cannoniere.
  • Le cannoniere di San Michele e San Giovanni. Caratterizzate da un intricato labirinto di gallerie e passaggi sotterranei, le cannoniere offrivano un rifugio sicuro per i soldati e un punto strategico per sorprendere e respingere eventuali attacchi nemici. La cannoniera di San Michele è una delle tappe principali del complesso di cunicoli che si trovano nei pressi delle Mura veneziane. Ciò che la rende speciale è l’intarsio di stalattiti e stalagmiti che si è creato nel corso dei secoli. La Cannoniera di San Giovanni si trova invece nell’omonimo baluardo che oggi è uno dei migliori punti panoramici per ammirare dall’alto Bergamo Bassa.
  • Non sono solo le mura a nascondere segreti sotto il suolo bergamasco. Le cripte delle chiese medievali, come quella di Santa Maria Maggiore, offrono un viaggio nel tempo tra affreschi antichi e silenziosa spiritualità. La Cripta di Santa Maria Maggiore è un affascinante complesso sotterraneo risalente al IX secolo. Decorata con affreschi medievali e colonne romaniche, questa cripta offre uno sguardo unico sulla storia religiosa di Bergamo.

Quando visitare i sotterranei di Bergamo

Questo patrimonio nascosto è oggi accessibile al pubblico attraverso visite guidate e percorsi organizzati. I visitatori vengono condotti in un viaggio emozionante tra storia e leggenda.

Bergamo Sotterranea è aperta al pubblico da aprile ad ottobre. Assicuratevi di verificare gli orari di apertura prima di pianificare la vostra visita, dato che gli orari possono variare a seconda del giorno e del periodo dell’anno. Tour del Mistero guidati sono disponibili per offrire una prospettiva approfondita sulla storia e sull’architettura sotterranea di Bergamo.

Le temperature sotterranee sono ovviamente più fresche rispetto alla superficie. Assicuratevi di indossare abbigliamento adeguato e scarpe antisdrucciolo per l’esplorazione. I bambini possono entrare ma accompagnati da adulti.

Dove iniziare il Tour

La visita di Bergamo Sotterranea ha inizio nel cuore del centro storico di Bergamo Alta, vicino a Piazza Vecchia, magari dopo un tour in Tuk Tuk. Il centro storico è facilmente accessibile con i mezzi pubblici dalla stazione ferroviaria o dall’aeroporto di Bergamo.

Un grande elogio alla divulgazione dell’iniziativa Bergamo sotterranea, va certamente attribuito al gruppo speleologico bergamasco chiamato “Le Nottole” che fu il primo, a partire già dagli anni 70, a diffondere anche a livello scolastico nella bergamasca fotografie, materiale didattico e soprattutto curiosità a livello istituzionale verso questo patrimonio sotterraneo che valeva la pena di essere riscoperto, esplorato e valorizzato al fine di dare completezza alla storia di Bergamo.

Itinerari, esperienze e un’anima bergamasca: questa è la Bergamo che ti racconteremo!

BG By Tuk Tuk AP1 2024 BG By Tuk Tuk AP1 2044 BG By Tuk Tuk AP2 3292 Shooting Fotografico per Matrimoni in Tuk Tuk a Bergamo BG By Tuk Tuk AP1 9730